PDF Stampa E-mail

 

In genere il pagamento della tasse si suddivide in due rate annuali (una all'iscrizione e una in primavera) corrispondenti alla cosiddetta tassa di iscrizione (intorno ai 165 euro) e ai contributi studenteschi (diversi per facoltà ed ateneo, a riguardo consulta sul sito di facoltà il prospetto delle tasse).

Ricordatevi di queste regole generali

  • Le tasse vanno pagate puntualmente (pena l'applicazione di multe).
  • I sistemi di pagamento e le scadenze sono definiti dai singoli atenei insieme all'ammontare delle tasse universitarie stesse.
  • Chi vince la borsa di studio Regionale, anche se idoneo e non beneficiario, non paga le tasse.
  • Le tasse devono essere predisposte secondo criteri di progressività e di fasciazione di reddito: chi non dichiara il proprio reddito nel modulo di autocertificazione allegato all'iscrizione, è tenuto a pagare il massimo della tassa.
  • Molto spesso gli atenei stabiliscono degli "sconti" e delle agevolazioni per studenti che hanno certi requisisti di merito.
 
 
 
Design by Next Level Design / Script by Joomla!